Villa Medici Giulini
Ricevimenti
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
 
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Turismo
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Master Classes
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Libri Pubblicati
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Villa Medici Giulini
Logo Centro Convegni Villa Medici Giulini
 
VILLA MEDICI GIULINI, BRIOSCO, ITALIA
Master Class con Gloria Campaner e Federico Colli

Corso di Perfezionamento Pianistico
28 Agosto - 2 Settembre 2017

Domanda di partecipazione al corso
Scarica la domanda di partecipazione alla Master Class
-Preleva la domanda di partecipazione al corso-

 

 

Gloria Campaner
A soli quattro anni Gloria, di origini veneziane, si avvicina al pianoforte quasi per caso, come un gioco. Grazie alla sua prima insegnante, Daniela Vidali, il gioco diventa presto una passione tanto che tiene il suo primo concerto pubblico a 5 anni e si esibisce con l’orchestra a 12 nel teatro della sua città natale. Dopo il diploma si perfeziona con Bruno Mezzena, uno dei rappresentanti più autorevoli della scuola di Arturo Benedetti Michelangeli. Presto, accanto all’agguerrita rock band della prima gioventù, crescono e si sviluppano nuovi interessi: dalla danza contemporanea al jazz fino alla musica da camera, attività destinata a occupare un ruolo importante nel percorso musicale di Gloria . Intanto inizia a affermarsi nei primi concorsi inaugurando una serie di vittorie che successivamente si arricchirà di numerose e significative conferme internazionali. Gli studi proseguono accostandosi alla scuola russa grazie a Kostantin Bogino e con il perfezionamento per solisti (Konzertexam) alla Hochschule für Musik di Karlsruhe sotto la guida di Fany Solter. Si intensificano gli impegni e dopo la vittoria dell´International Ibla Grand Prize 2009` – Top Winner e Premio Speciale Prokofiev Gloria debutta nel 2010 negli Stati Uniti con una tournée che la conduce alla Carnegie Hall di New York. Nello stesso anno conquista la Medaglia d’ Argento al II Concorso Internazionale Paderewsky (Los Angeles) dove vince anche i premi speciali Jan Paderewski e Frédéric Chopin (dalla Fondazione Chopin di Parigi). L’attività pianistica si allarga come solista e con orchestra nei principali Festival d’Europa, Asia, Africa e Sud America. In Italia viene invitata in importanti festival e rassegne come MiTo, Società dei Concerti – Sala Verdi (Milano), I Concerti del Quirinale di Radio3, Ravello Festival, Festival Uto Ughi per Roma, Ferrara Musica, Bologna Festival, la stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, mentre all’estero suona in prestigiose sale come la Carnegie Hall di New York, la Filarmonica di Varsavia, la Disney Hall di Los Angeles, la Keyaky Hall di Tokyo, l’NCPA di Pechino, la Salle Cortot di Parigi, la Wiener Saal di Salisburgo e ospite di festival come Eilat Music Festival (Israele), Oxford International Music Festival (UK), IKIF New York City e stagioni sinfoniche come quella dell’Orchestra della Svizzera Italiana (Lugano). Grazie anche ai consigli di maestri come Ana Chumachenco, Salvatore Accardo, Josef Rissin e i componenti del Trio Tchaikowsky Gloria continua a dedicarsi alla musica da camera collaborando, tra gli altri con i solisti della Stuttgart Radio Symphony Orchestra, della Filarmonica della Scala e Orchestra di Sanata Cecilia, Johannes Moser, Ivri Gitlis, Marcello Abbado e più recentemente con Sergey Krilov ed il Quartetto di Cremona. Ha suonato in molte tra le principali Steinway Halls nel mondo (Londra, New York, Amburgo) e nell’ ottobre del 2009 viene nominata Ambasciatore Europeo della Cultura per gli anni 2010-2011 all’interno del progetto culturale Piano: Reflet de la Culture Européenne. Nel 2011 viene invitata al Quirinale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per partecipare alla celebrazione per la Giornata Internazionale della Donna. Ottiene il Premio alla Cultura dalla Fondazione Pro Europa di Friburgo e la residenza nel 2009 al Museo – Fondazione Johannes Brahms di Baden-Baden. In Gennaio 2013 è uscito il suo primo CD, “Piano Poems”, per l’etichetta EMI, dedicato a Schumann e Rachmaninov. Il suo secondo Cd con orchestra dedicato al Terzo Concerto di Rachmaninov, uscirà a Maggio 2017 per l’etichetta Warner. Gloria è stata interprete in un video molto apprezzato, girato dal premiato regista milanese Luca Scarzella, ispirato a musiche di Debussy e recentemente è stata protagonista del documentario “Heart of Stone” con la partecipazione straordinaria del compianto artista sardo Pinuccio Sciola e delle sue pietre sonore sempre con la regia di Luca Scarzella. Fra le varie apparizioni televisive figura una puntata della nota trasmissione musicale “Petruska” di Rai5. Oltre all’attività concertistica tradizionale, si è dedicata a progetti eclettici che uniscono la musica classica e la danza contemporanea, come il trittico Humoresques/ Heroes Quest, eseguito in prima mondiale nel 2014 all’Auditorium de L’Aquila con la coreografia di Joost Vrouenraets e musiche dei compositori contemporanei Marton Illes, Wolfgang Rihm e Jorg Widmann. In quest’occasione è stato girato un documentario dal regista Luca Scarzella, realizzato anche con il sostegno del Borletti Buitoni Trust. Il desiderio di ampliare la propria visione musicale ha dato origine a collaborazioni con importanti musicisti jazz quali Franco d’Andrea, Stefano Bollani e Leszek Mozdzer. La particolare attenzione di Gloria per la musica contemporanea ha favorito la sua partecipazione a numerosi progetti fra cui uno dedicato alla figura di Wolfgang Rihm e alla sua scuola ed ha fatto sì che le siano state dedicate composizioni da lei eseguite in prima assoluta, fra le prime esecuzioni quelle di Màrton Illès, Vittorio Montalti, Giovanni Sollima. La predisposizione di Gloria alla sperimentazione l’ha condotta a partecipare ad eventi che coniugano la musica classica con la musica elettronica. Inoltre ha tenuto un Dj set di musica classica per gli ascoltatori della web radio di Alessio Bertallot che ha avuto una larghissima diffusione. Nelle ultime stagioni Gloria è stata protagonista di diversi rilevanti debutti: con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il M° Valcuha trasmesso in diretta su Radio3, al Festival di Brescia e Bergamo e alla Salle Cortot di Parigi. E’ stata, inoltre, nuovamente invitata in California; è stata “Artist in Residence” a Parigi presso l’Istituto di Cultura Italiano nell’ambito del progetto “Le Promesse dell’Arte”. Da citare anche i recital in Brasile e i concerti al Transatlantyk Film & Musik Festival; il tour in Myanmar, la collaborazione con i solisti della prestigiosa Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam; i concerti con l’Orchestra Regionale Toscana e il M° Kawka, un lungo tour italiano con il triplo concerto di Beethoven e Massimo Quarta, un tour con il M° Krylov e la Martinu Philharmonic. Fra gli impegni recenti si ricordano anche, oltre ai numerosi recital, la prima mondiale al Teatro Olimpico di Roma con “Program HQ” (un nuovo progetto di danza e musica contemporanea), l’esecuzione del Concerto di Schumann con l’Orchestra della Rai per l’apertura della stagione a Perugia; il debutto nella stagione da camera dell’Accademia di Santa Cecilia e il ritorno alla Società dei Concerti di Milano; i tour in Giappone in recital ed in Brasile, il debutto con la English Chamber Orchestra alla Cadogan Hall di Londra. Il 2016 ha visto Gloria impegnata nuovamente in Giappone con orchestra e in recital, nei tour in Sud Africa, Armenia, Libano, America Latina , Cina e nei numerosi impegni in Italia con orchestra, in recital e musica da camera. Ha inaugurato la prima suola di musica sull’Isola di Pasqua. Nell’estate 2017 al prestigioso festival di Marlboro, artist in residence, invitata da Mitsuko Uchida. Nel 2014 Gloria Campaner, prima pianista italiana ad aver avuto questo riconoscimento, è stata premiata con una Fellowship da parte del Borletti Buitoni Trust.

Federico Colli
La rivista britannica International Piano ha inserito Federico Colli fra i trenta pianisti “under 30” candidati a dominare la scena musicale mondiale negli anni a venire. Il 2017 di Federico Colli si apre al Teatro Dal Verme di Milano insieme all’Orchestra I Pomeriggi Musicali diretta da Alessandro Cadario (SaintSaëns Concerto n. 2). Si esibirà poi a Firenze (Teatro della Pergola), a Napoli (Palazzo Reale), al Festival per Musica da Camera di Eilat, in Polonia per il Festival Pianistico ‘Chopin’ ed il Festival Pianistico ‘Rubinstein’. Debutti importanti sono inoltre in programma in Corea del Sud, al Seoul Arts Center e con la Filarmonica di Suwon oltre che a Londra alla Royal Albert Hall con la Royal Philharmonic Orchestra diretta da Andrew Nethsingha (Beethoven Concerto n. 5). Dopo il Primo Premio ottenuto al Concorso Mozart di Salisburgo nel 2011 e la vittoria con Medaglia d’oro al Concorso Pianistico Internazionale di Leeds del 2012, Federico Colli si è esibito in prestigiosi concerti con la London Philharmonia Orchestra diretta da Alpesh Chauhan, la Klassische Philharmonie di Bonn diretta da Heribert Beissel (Konzerthaus di Berlino, Herkulessaal di Monaco, Laeiszhalle di Amburgo, NDR Landesfunkhaus di Hannover, Beethovenhalle di Bonn) e l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta da Yuri Temirkanov (Teatro degli Arcimboldi di Milano, Auditorium Lingotto di Torino), alla Konzerthaus di Vienna con l’Orchestra da Camera di Vienna diretta da Joji Hattori, al Royal Concertgebouw di Amsterdam con la South Netherlands Philharmonic diretta da Ed Spanjaard, all’Auditorium Parco della Musica di Roma con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Juraj Valcuha, al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo con l’Orchestra Mariisnky diretta da Valery Gergiev ed alla Philharmonic Concert Hall di Varsavia con l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Polacca diretta da Jacek Kaspszyk. Il Terzo Concerto di Rachmaninov eseguito insieme alla BBC Symphony Orchestra diretta da Sakari Oramo è stato particolarmente apprezzato. Il Times ha scritto: “Federico Colli ha suonato con una formidabile delicatezza, toni limpidi e fraseggio calligrafico; quest’opera è stata come un bacio di Rodolfo Valentino. Imperturbabile, un po’ mesta, pacata ed elegante. Tuttavia, Federico Colli si coccola l’ascoltatore per sedurlo prima di conquistarlo del tutto”. Federico Colli ha anche riscosso grande successo di pubblico e critica al Musikverein di Vienna, alla Nikkei Hall, alla Bunka Kaikan Hall ed alla Musashino Cultural Hall di Tokyo, alla Salle Cortot di Parigi, alla Dvorak Hall del Rudolfinum di Praga, alla City Concert Hall di Hong Kong, alla Gewandhaus di Lipsia ed al Teatro Sociedad Filarmonica di Bilbao. In coincidenza con il suo debutto alla Queen Elizabeth Hall di Londra è stato pubblicato un CD prodotto dall’etichetta discografica ‘Champs Hill Records’ con opere di Beethoven, Scriabin e Mussorgsky: “L’affascinante capacità di Federico Colli di illuminare anche i fraseggi musicali più densi emerge in una struttura interpretativa di logica suprema.” (J. Haylock, BBC Music Magazine). Molto acclamate sono state le sue esibizioni alla Cidade Des Artes e al Theatro Municipal di Rio de Janeiro con l’Orchestra Sinfonica Brasiliana diretta da Neil Thomson, alla Sala Nezahualcoyotl di Città del Messico con l’Orquesta Filarmonica de la UNAM diretta da Pier Carlo Orizio, alla Philharmonic Hall di Liverpool con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra diretta da Vasily Petrenko, alla National Concert Hall di Dublino con la RTE National Symphony Orchestra diretta da Alan Buribayev, al teatro Filarmonico di Verona con l’Orchestra dell’Arena diretta da Federico Ferri ed alla Royal Concert Hall di Glasgow ed alla Usher Hall di Edimburgo con la Royal Scottish National Orchestra diretta da Thomas Søndergård. “Il suo pianismo si è dimostrato costantemente distaccato, seppur mai meccanico, e fenomenale per limpidezza.” (M. Tumelty, The Herald) Altri concerti hanno incluso esibizioni al Teatro Grande di Brescia ed al Teatro Donizetti di Bergamo con la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale diretta da Umberto Benedetti Michelangeli, al Teatro Lysenko di Kiev con la Filarmonica Nazionale Ucraina diretta da Roman Kofman, al Teatro Verdi di Firenze con l’Orchestra della Toscana diretta da Stanislav Kochanovsky, all’Auditorium Toscanini di Torino con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Filippo Maria Bressan ed alla Town Hall di Leeds con l’Orchestra of Opera North diretta da Kees Bakels. “Federico Colli, pianista del tutto particolare, porta indietro ai tempi di Lupu e Perahia. Da celebrare la cristallina genialità e la luminosità che conduce dritto al cuore di ogni opera che suona.” (B. Morrison, Gramophon) Federico Colli ha avuto l’onore di condividere il palcoscenico con artisti del calibro di Martha Argerich, Leonidas Kavakos, Vladimir Ashkenazy, Nelson Freire e Lang Lang ed è apparso sulla copertina delle riviste Suonare News e Pianist. Nato a Brescia nel 1988, Federico Colli ha studiato presso il Conservatorio di Milano, all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola ed al Mozarteum di Salisburgo sotto la guida di Sergio Marengoni, Konstantin Bogino, Boris Petrushansky e Pavel Gililov.

 
   

 

 


Per partecipare al corso
Compilare il modulo di questa pagina e spedirlo per e-mail a villamedici@villagiulini.it o per fax allo 02.6555576. Le adesioni saranno sottoposte all'attenzione di Gloria Campaner e Federico Colli per l'approvazione.
Per maggiori informazioni chiamare il numero 335.295939

 
Villa Medici Giulini
Via Medici 6 - 20836 Briosco - MI
Tel. 335.295939 - 0362.958165
Fax 02.6555576 - 0362.958168
E-Mail: villamedici@villagiulini.it
 
Copyright © 2000-2017 Villa Medici Giulini S.r.L. - P.IVA 00815590963 - C.F. 06092120150 - Tutti i diritti riservati