Masterclass di Luciana D’Intino e Michele D’Elia – Cantanti e pianisti accompagnatori

Dal 12 al 15 maggio 2022
Luciana D'Intino - Masterclass Villa Medici Giulini

LUCIANA D’INTINO

Dal 2016 è responsabile dei corsi di canto dell’Accademia della Scala.
Luciana D’Intino, mezzosoprano, debutta nel ruolo di Azucena (Il Trovatore) dopo aver vinto il concorso internazionale “Adriano Belli” di Spoleto. Da questo momento in poi si impone all’attenzione del panorama lirico internazionale, confermandosi come una delle migliori e più apprezzate voci di mezzosoprano dei nostri tempi.
Dopo il memorabile successo in Aida al Covent Garden fu definita dal Sunday Times come «un glorioso mezzosoprano […] la cantante più entusiasmante nel suo ruolo emersa dall’Italia degli ultimi anni». Particolarmente apprezzata nel repertorio italiano e francese, Luciana D’Intino è regolare ospite dei teatri tra i più prestigiosi al mondo quali: Teatro alla Scala, Metropolitan di New York, Covent Garden, Wiener Staatsoper, Staatsoper unter den Linden di Berlino, Bayerische Staatsoper a Monaco, Opernhaus di Zurigo, Teatro Municipal di Santiago del Chile, Maggio Musicale Fiorentino, La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di Bologna, Opera di Roma, San Carlo di Napoli, Regio di Parma e Rossini Opera Festival, collaborando con direttori d’orchestra quali Salvatore Accardo, Daniel Baremboim, Semyon Bychkov, Myung-Whun Chung, Colin Davis, Daniele Gatti, James Levine, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Riccardo Muti e George Prêtre.
Fra i suoi ultimi successi si segnalano le interpretazioni di Don Carlo all’Opernhaus di Zurigo, alla Wiener Staatsoper e all’Opéra National de Paris; Requiem di Verdi al Regio di Parma, Comunale di Bologna, al Chorégies d’Orange, al Musikverein di Vienna con Riccardo Muti e alla Philarmonie di Berlino con Daniel Barenboim; Aida al Metropolitan di New York, al Teatro alla Scala e alla Wiener Staatsoper; Boris Godunov e Il trovatore all’Opernhaus di Zurigo; Il trovatore al Liceu di Barcelona; Aida alla Bayerische Staatsoper di Monaco e al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino; Cavalleria rusticana al Teatro alla Scala e al Liceu di Barcellona.
Nel 2011 il suo atteso debutto come Zia Principessa in Suor Angelica all’Opéra National de Paris è stato salutato con l’entusiasmo di pubblico e critica. Ha inaugurato la stagione 2013/14 con il suo ritorno sul palcoscenico dell’Opéra National de Paris come Amneris nell’Aida, seguita dalla Adriana Lecouvreur a Bilbao, di nuovo a Parigi ha interpretato Adriana Lecouvreur, Il Trovatore e La Gioconda all’Opéra National, a Vienna è stata applaudita come Amneris (Aida), mentre a Palermo è stata Santuzza in Cavalleria Rusticana e a Roma ha interpretato il Requiem di Verdi; Il Trovatore (Azucena) a Parigi. Tra i suoi impegni più recenti ricordiamo: Suor Angelica (zia principessa) a Napoli; Carmen e Aida all’Arena di Verona e Adriana Lecouvreur a Napoli.
Ha al suo attivo diverse incisioni discografiche, fra le quali si segnalano Lo frate‘nnamorato con la direzione di Riccardo Muti e L’occasione fa il ladro con la direzione di Salvatore Accardo (Ricordi), Don Carlo con la direzione di Riccardo Muti (Emi), Guillaume Tell (Philips), La gazza ladra con la direzione di Gianluigi Gelmetti (Sony) e Aureliano in Palmira (Nuova Era).
Luciana D’Intino annovera fra i suoi prossimi impegni: Il trovatore alla Wiener Staatsoper e all’Opera di Oviedo; The Snow Maiden e Un ballo in maschera all’Opera de Paris e Adriana Lecouvreur a Montecarlo.

Masterclass Michele D'Elia - Villa Medici Giulini

MICHELE D’ELIA

Figlio d’arte e avviato dal padre allo studio della musica fin da giovanissimo, si esibisce per la prima volta in pubblico all’età di soli sei anni, sia al violoncello che al pianoforte. 
Diplomatosi col massimo dei voti e la lode sia in Pianoforte presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce che in Musica Vocale da Camera al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, si perfeziona presso il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e all’Accademia Teatro alla Scala di Milano, ove tuttora è uno dei principali collaboratori al pianoforte per l’attività artistica e didattica.
Svolge inoltre attività didattica presso l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e la Lunenburg Academy of Arts and Performance in Canada e ha tenuto masterclass di alto perfezionamento presso Palazzo Pesce a Mola di Bari, Academie des Heure Romantiques (Loir et Loire) e nei Conservatori di Monopoli e Lecce.
In qualità di maestro collaboratore di sala collabora con numerosi enti lirici e festival internazionali. 
Si esibisce regolarmente con prestigiosi solisti e in importanti contesti, tra i quali Teatro alla Scala di Milano, Festspielhaus und Festspiele di Baden Baden con Juan Diego Florez, Festival di Verbier, Peralada Festival, Opernhaus di Zurigo, Oper Frankfurt, Smetana Hall Praga, Grand Theatre de Geneve e Barbican Centre London con Pretty Yende, Teatro Palladium di Roma con Carmela Remigio, Palazzetto Bru Zane a Venezia, Teatro Lauro Rossi di Macerata e Teatro La Fenice di Venezia con Veronica Simeoni, Camerata Titano a San Marino, Istituto Italiano di Cultura a Parigi, Palacio Foz di Lisbona, Teatro “Bonci” di Cesena e Comunale “Del Monaco” di Treviso con Jessica Pratt, Teatro Stanislavskij di Mosca con Maxim Mironov, Circolo Lirico di Bologna con Mattia Olivieri, Opera di Avignone, Auditorio AXA Barcelona, Festival de Musica de la Vila de Rialp in Catalunya, Istituto italiano di Cultura presso Tokyo, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro della Grancia (Montisi), Teatro Dvoràk a Ostrava (Repubblica Ceca), e ancora ad Atene, Novi Sad (Serbia), Maison Cartier Saint-Moritz, a Milano nei principali luoghi culturali, tra i quali ricordiamo Salone dei Concerti di Casa Verdi con Maria Agresta, con la quale si è esibito anche presso il Teatro del Giglio di Lucca. 
Richiesto preparatore di cantanti lirici, è impegnato in masterclass di docenti autorevoli come Renato Bruson,  Luciana Serra, Luis Alva, Raina Kabaivanska, Luciana D’Intino, Katia Ricciarelli, Alberto Zedda, Eva Mei. 
Attento studioso del catalogo operistico di Gioachino Rossini, ha all’attivo diverse incisioni discografiche, tra le quali citiamo “Voix d’Espoir” in duo col mezzosoprano Veronica Simeoni e la prima incisione in tempi moderni de “Le Cinesi” di Manuel Garcia, entrambe distribuite dall’etichetta Maggio Live.

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Scrivici per prenotazioni o informazioni